ZoneMinder

Da RELug :: Reggio Emilia Linux User Group.

Indice

Introduzione

Il primo pensiero che abbiamo quando parliamo di video sorveglianza è quello di poter individuare ladri oppure qualcuno che viola uno spazio privato, e che questi sistemi servano esclusivamente a questo scopo complementare ai sistemi di allarme.

Non è così ci sono tantissimi campi di utilizzo ad esempio :

  • In campo industriale; potrebbe significare sorvegliare una automazione di produzione per scoprirne difetti o malfunzionamenti .
  • Potrebbe tornarci utile sorvegliare una zona dove degli animali selvatici o domestici devono essere controllati.
  • Anche verificare nel tempo lo stato di avanzamento di lavori edili
  • Oppure sequenze di azioni che si verificano sempre nel medesimo luogo .

ZoneMinder permette di gestire un certo numero di telecamere posizionate in varie zone del mondo semplicemente usufruendo della connettività Internet e di alcuni semplici apparati di visualizzazione. Non occorre essere espertissimi programmatori , è sufficiente essere armati di buona pazienza, in modo da configurare il sistema così come lo si vuole.

Guida all'installazione di ZoneMinder

Guida e annotazioni per installare il servizio di videosorveglianza ZoneMinder su macchina Pentium4 Ubuntu_12.04_server

Questa guida presuppone l'uso dell'editor nano ,che siano installati OpenSSH , Apache2 , MySQL , Php5 ed inoltre sarà necessario configurare anche un servizio DNS dinamico (tipo dyndns.com) e relativo applicativo ddclient (questo per ovviare alla mancanza di un ip_statico Potrebbe tornare comodo avere installato mc

I seguenti comandi possono essere impartiti sia localmente sul server o da remoto con ssh:

   sudo apt-get update
   sudo apt-get upgrade
   sudo apt-get install zoneminder

Alla richiesta di nullmailer premere "cancella"

Editare il file: /etc/init.d/zoneminder

   sudo nano /etc/init.d/zoneminder

Inserire sleep 15 come evidenziato in modo da dare tempo a mysql di avviare.

   start() {
    echo -n "Starting $prog: "
    sleep 15
    zmfix -a
    $command start

Configurare Apache2:

   sudo ln -s /etc/zm/apache.conf /etc/apache2/conf.d/zoneminder.conf
   sudo /etc/init.d/apache2 restart
   sudo adduser www-data video
   sudo make-ssl-cert generate-default-snakeoil --force-overwrite
   sudo a2enmod ssl
   sudo a2ensite default-ssl
   sudo service apache2 restart

Installare Cambozola-0.92

   cd /usr/src
   sudo wget http://www.charliemouse.com:8080/code/cambozola/cambozola-latest.tar.gz
   sudo tar -xzvf cambozola-latest.tar.gz
   sudo cp cambozola-0.92/dist/cambozola.jar /usr/share/zoneminder

Selezionare orario online

   sudo nano /etc/cron.daily/ntpdate

Inserire queste 2 linee

   #!/bin/sh
   ntpdate ntp.ubuntu.com

Renderlo eseguibile

   sudo chmod 755 /etc/cron.daily/ntpdate

Riavviare

   sudo reboot

Configurare una webcam locale

Per aggiungere una webcam locale è sufficiente poter scegliere una webcam che sia perfettamente riconosciuta dal nostro sistema Linux.

La webcam avrà una connessione USB quindi l'unica cosa che dovremmo sapere è l'indirizzo.

Con il comando lsusb potremmo sapere se è riconosciuta.

Con il comando ..... sapremo individuarne il device presupponendo che la telecamera sia riconosciuta come dev/video0 si potrà iniziare con la seguente configurazione di base:

Nome <nome Webcam>

Tipo Sorgente <locale>

Funzione <Modect>

Attivo <x>

Massimi FPS <5>

FPS max allarme <5>

Riferimento Miscela Immagine percentuale <>

Triggers <>

Questo imposterà La memorizzazione solo a seguito di un evento di allarme una risoluzione a 320×240 secondo lo standard pal, registrerà cinque frame per secondo in modalità bianco e nero

Configurare una videocamera analogica locale

Come interfacciare una videocamera analogica

Configurare una IPcam locale

Configurare una IPcam remota

Ricevere gli allarmi tramite e-mail

Ricevere gli allarmi tramite sms

Visualizzare tutte le proprie XXcam in una webpage

Strumenti personali