LTSP

Da RELug :: Reggio Emilia Linux User Group.
(Differenze fra le revisioni)
(Minimo indispensabile)
(Minimo indispensabile)
Riga 67: Riga 67:
 
==== Minimo indispensabile ====
 
==== Minimo indispensabile ====
  
[[File:Ltsp-eth1.png|thumb|100px]]
+
[[File:Ltsp-eth1.png|thumb|eth1]]
 
Dopo il login sul server configurate la seconda scheda di rete (la prima s'e` beccata l'indirizzo DHCP durante l'installazione ed e` gia` configurata, collegata e funzionante), ho scelto:
 
Dopo il login sul server configurate la seconda scheda di rete (la prima s'e` beccata l'indirizzo DHCP durante l'installazione ed e` gia` configurata, collegata e funzionante), ho scelto:
  

Versione delle 17:47, 24 mar 2012

Indice

Linux Terminal Server Project

Pagina provvisoria, da qualche aprte si deve pur partire :) --Davide 07:24, 22 mar 2012 (UTC)


LTSP in breve (in entrambi i sensi, per l'abbreviato e per la descrizione):

Sistema di rete formato da uno o piu` Server che si prendono in carico un numero imprecisato (dipende dalla potenza del server) di macchine (stupide) dette comunemente "Thin Client".

In rete e` possibile reperire una miriade di informazioni, e` sufficiente inserire "ltsp" in un qualsiasi motore di ricerca.

Funzionamento

Pre-Configurazione

E` stato predisposto un ambiente virtualizzato su di una macchina client facente parte di una rete (col suo server, la connessione internet, ecc.ecc.).

Le macchine virtualizzate:

Server (64bit)
RAM = 1024M
Processori = 2
HDD1 = 40G SCSI
HDD2 = 2G SCSI (swap)
ETH = 2 schede
Audio
ecc.ecc. ..
Client (32 e 64)
RAM = 512M
Processori = 1
Nessun HDD
ETH = 1 scheda configurata per il boot
Audio
ecc.ecc. ..

Nella virtualizzazione e` stata preparata una sottorete (virtuale) con un indirizzamento fasullo e senza DHCP, per collegare i thin clients al server senza interferire con altre reti.

Installazione

Molte fra le attuali distribuzioni semplificano molto l'installazione.

Nella Ubuntu per esempio, e` sufficiente utilizzare la versione "alternate", premere il tasto F4 in avvio selezionando installazione LTSP.

Debian

E` la distribuzione che ho scelto per questo primo approccio al sistema.

Una volta installato il sistema di default (sul pc Server, base + desktop) bastano pochi comandi per installare il server LTSP:

apt-get install ltsp-server-standalone
ltsp-build-client
ltsp-build-client --arch i386

L'ultimo per predisporre anche l'immagine del 386, visto che l'installazione server e` "amd64".

Adesso un po` di configurazione del Server, proprio il minimo indispensabile per veder funzionare un client, ma prima fate questo (che vi dice Debian durante l'installazione LTSP):

echo "/opt/ltsp *(ro,no_root_squash,async,no_subtree_check)" >> /etc/exports
invoke-rc.d nfs-kernel-server restart

Che non funzionera`, non ancora, manca il resto ...

Configurazione

Minimo indispensabile

eth1

Dopo il login sul server configurate la seconda scheda di rete (la prima s'e` beccata l'indirizzo DHCP durante l'installazione ed e` gia` configurata, collegata e funzionante), ho scelto:

Address = Gateway = DNS = 192.168.11.1
Netmask = 255.255.255.0
Configurazione del DHCP

Personalizzazioni

Strumenti personali